Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

#Coronavirus: l’organizzazione della Provincia di Prato per assicurare i servizi ai cittadini

News    13/03/2020
Garantire tutti i servizi ai cittadini: sia quelli più emergenziali (manutenzione strade e edifici scolastici), sia le attività di progettazione a lungo termine con lo smart working e la presenza a rotazione.
All’indomani dei DPCM del 9 e dell’11 marzo scorso in merito alle misure emanate per far fronte all’emergenza da covid-19 e tra le prime amministrazioni locali del territorio pratese ad attivare lo “smart working diffuso”, la Provincia di Prato ha immediatamente adottato forme di “lavoro agile” così da assicurare, seppur nel difficile momento emergenziale, la prosecuzione di tutti i servizi dell’Ente, sia a breve che a lungo termine. Inoltre, per quanto riguarda le attività di manutenzione e di sorveglianza stradale e di manutenzione degli edifici scolastici, la Provincia ha adottato una forma di organizzazione “a rotazione” dei dipendenti così da garantire la presenza fisica in sede di almeno un impiegato al giorno.
“La Provincia c’è, tutti i dipendenti – spiega il presidente della Provincia Francesco Puggelli – stanno lavorando e portando avanti le loro mansioni esattamente come prima. Non ci siamo fatti cogliere impreparati e abbiamo subito attivato questa forma di lavoro innovativa che ci consente da un lato di rispettare i contenuti dei decreti, limitando al massimo gli spostamenti e dall’altro di proseguire l’attività amministrativa e garantire, una volta passata la fase emergenziale, di non essere in ritardo sulle tempistiche previste. Abbiamo progetti importanti per il territorio e siamo determinati a portali avanti, nonostante il periodo di difficoltà. Dobbiamo essere ragionevoli ed eseguire le disposizioni contenute nei decreti, ma anche resilienti e adottare tutte quelle forme di lavoro che ci consentano di proseguire nelle nostre attività senza, o limitando al massimo, effetti negativi in futuro. Un grazie a tutti i dipendenti che in maniera responsabile assicurano il loro lavoro da casa e grazie a chi, come la polizia provinciale, è sempre in prima linea.”
Così come consentito dai due ultimi decreti, l’amministrazione provinciale ha dunque disposto fino al 3 aprile prossimo in via ordinaria lo smart working per tutti i dipendenti, eccetto per le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza, come ad esempio quelle dei servizi di protezione civile e polizia provinciale che si configurano, per la loro natura, come attività indifferibili da rendere in presenza.
I dipendenti potranno assicurare lo svolgimento del lavoro con l’utilizzo di un pc connesso alla propria postazione lavorativa interna all’Ente


Redattore: Ufficio Stampa Provincia di Prato
Torna all'inizio dei contenuti