Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Dalla Provincia di Teramo “Invito all’Opera”: progetto di divulgazione dell’opera lirica e melodrammatica rivolto ai giovanissimi

News, Scuola Edilizia Formazione Lavoro    8/03/2019

L’associazione culturale CASTELLARTE, che ha da poco celebrato i suoi primi 30 anni di attività, ha presentato la quinta edizione di “INVITO ALL’OPERA” .

 

Nella scorsa edizione nel progetto sono stati coinvolti circa 2000 ragazzi  delle scuole primarie di primo e  secondo  grado delle scuole di tutta la provincia teramana.

 

In questa edizione: il Musical West Site Story vede la partecipazione di

15 persone tra attori e musicisti professionisti sotto la direzione del Maestro Massimiliano Caporale oltre a 20 studenti  del Liceo Coreutico Melchiorre Delfico sotto la guida dei docenti Matteo Pellegrini (pianoforte)  e Pierpaolo Trani (coreografo)

 

Per gli studenti del coreutico è prevista una esperienza di continuità scuola-lavoro. Per i piccoli alunni delle scuole primarie, invece, l’associazione, in collaborazione con l’orchestra sinfonica del Conservatorio “Gaetano Braga” di Teramo diretta dal Maestro Simone Genuini. Due laboratori, uno a Sant’Egidio e l’altro ad Atri, in Teatro, nel corso del quale i bambini avranno modo di sperimentare diversi modi di “ascoltare” la musica con un approccio inconsueto e sorprendente che cattura l’attenzione dei più piccoli.

 

Le iniziative sono state presentate questa mattina in conferenza stampa dal presidente di Castellarte, Paolo Iacone, dalla curatrice artistica Mariarosa Dei Svaldi, dalla dirigente scolastica Loredana Di Giampaolo, dai docenti Pier Paolo Traini (coreografo) e Matteo Pellegrini (musicista).

 

“Il Liceo coreutico è una vera risorsa per la nostra provincia e per la città di Teramo – ha dichiarato il consigliere delegato ai progetti didattici, Domenico Pavone – è uno dei pochi in Italia e certamente dobbiamo sostenerlo costruendo delle sinergie con altre istituzioni, penso ai Comuni che hanno il Teatro, Teramo ed Atri, affinchè si possano offrire spazi adeguati alla formazione e anche alle rappresentazioni”.



Redattore: Ufficio stampa Provincia di Teramo
Torna all'inizio dei contenuti