Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Decreto sviluppo: inammissibile mancanza di confronto preventivo con Regioni, Province e Comuni

Castiglione “Grave danno al Paese se il Governo ci esclude”

Sviluppo Economico    28/09/2011

“Sarebbe davvero inaccettabile se anche questa volta, come già avvenuto per le 4 manovre finanziarie degli ultimi mesi, il Governo non aprisse sul Decreto Sviluppo un serio confronto con Regioni, Province e Comuni. Un errore che arrecherebbe un grave danno al Paese, considerato che in Italia lo sviluppo passa per oltre il 70% dagli investimenti degli Enti locali”.

Lo dichiara il Presidente Giuseppe Castiglione, all’annuncio del Ministro Matteoli di un imminente decreto sullo sviluppo, che dovrebbe a breve approdare in Consiglio dei Ministri. “Regioni, Province e Comuni – sottolinea Castiglione – non sono una controparte: sono le istituzioni che, insieme allo Stato, costituiscono la Repubblica. Non possiamo essere esclusi nel momento in cui si definiscono strumenti che avranno una ricaduta immediata sui territori e nelle nostre amministrazioni.

Abbiamo proposte, idee, e richieste di buon senso: non cerchiamo contrapposizioni inutili, ma vogliamo potere intervenire direttamente nelle scelte che in questo momento drammatico il Governo intende metter in campo per dare un contributo serio e positivo alle politiche di sviluppo del Paese”.   



Redattore: Barbara Perluigi
Torna all'inizio dei contenuti