Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Edilizia scolastica, la tabella di riparto degli 855 milioni di euro per le scuole superiori

In evidenza, Speciale edilizia scolastica    7/10/2020

La Legge di bilancio 2020 (legge 160/2020 art. 1, commi 63 e 64) ha previsto uno stanziamento di complessivi 855 milioni di euro dal 2020 al 2024 per il finanziamento di interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole superiori di competenza di Province e Città metropolitane.

Si tratta di risorse importanti, che come UPI siamo riusciti ad ottenere in favore delle scuole superiori, che tanto erano state penalizzate dalle precedenti programmazioni triennali e dai tagli ai bilanci di province e Città Metropolitane.

Dopo una apposita intesa in Conferenza Stato Città, con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 luglio 2020 (pubblicato nella GU 28 agosto 2020, n.214), sono stati definiti i criteri e le modalità di riparto di tali risorse.

In particolare, il citato DPCM prevede che con successivo decreto del Ministro dell’istruzione (di concerto con il MEF) si proceda ad assegnare gli importi in favore di Province e Città metropolitane sulla base del numero di alunni e di edifici e nei successivi 40 giorni, dall’avvenuta adozione del medesimo decreto, che è stato firmato in data 1 ottobre 2020 ed è ora in registrazione alla Corte dei Conti (di cui alleghiamo una bozza), le Province e le Città metropolitane devono trasmettere al Ministero dell’istruzione l’elenco degli interventi che intendono finanziare, indicandone anche l’ordine di priorità (nei limiti delle risorse disponibili).

Gli interventi da finanziare devono essere individuati prioritariamente:

  1. nell’ambito della programmazione triennale 2018-2020;
  2. quelli necessari a seguito di verifiche di vulnerabilità sismica già espletate sugli edifici ricadenti nelle zone sismiche 1 e 2;
  3. quelli necessari a seguito delle indagini diagnostiche su solai e controsoffitti;
  4.  ulteriori interventi urgenti per garantire l’agibilità delle scuole e il diritto allo studio in ambienti sicuri.

 

Il Ministero dell’Istruzione, come notificato ieri in pec agli enti beneficiari, al fine di redigere in tempi brevi la programmazione degli interventi, ha predisposto un apposito applicativo accessibile dalla pagina dedicata del sito dell’edilizia scolastica del Ministero dell’istruzione al seguente link: https://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/fin-province-citta-metropolitane.shtml.

L’applicativo è già attivo dalle ore 10.00 del giorno 7 ottobre 2020 e vi si potranno caricare le proposte con gli interventi da finanziare entro e non oltre le ore 18.00 del giorno 17 novembre 2020.

Gli importi spettanti a ciascuna Provincia e Città metropolitana sono indicati in questa Tabella Riparto risorse edilizia

Si evidenzia, infine, il Ministero ha previsto specifici webinar per accompagnare gli enti locali nella predisposizione della programmazione degli interventi e per fornire tutti i chiarimenti necessari.

In particolare la programmazione degli incontri, che si svolgeranno su piattaforma webex, prevede il seguente calendario:

–              12 ottobre: 14.30-16.00 – Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania

–              15 ottobre: 14.30-16.00 – Regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio

–              16 ottobre: 11.00-12.30 – Regioni Liguria e Lombardia

–              19 ottobre: 14.30-16.00 – Regioni Marche, Molise, Piemonte

–              21 ottobre: 14.30-16.00 – Regioni Puglia, Sardegna, Sicilia

–              23 ottobre: 14.30-16.00 – Regioni Toscana, Umbria, Veneto.

Vi invitiamo a partecipare a questi appuntamenti che consentiranno una interlocuzione diretta con i vertici del Ministero dell’Istruzione, finalizzata a guidare gli enti nella corretta presentazione degli elenchi degli interventi da ammettere a finanziamento.

Per ricevere il link con la convocazione agli incontri è necessario inviare una email all’indirizzo dgefid.segreteria@istruzione.it con la richiesta di partecipazione e l’indicazione di un nominativo e il relativo contatto di posta elettronica.

Non possiamo assolutamente perdere questa opportunità di effettuare interventi di manutenzione straordinaria dei nostri istituti scolastici; in un momento già così complesso per il modo della scuola le Province devono poter garantire strutture sicure ed efficienti per i lavoratori ed i ragazzi che quotidianamente le frequentano.

In conclusione vi chiediamo di inviare anche all’UPI, all’indirizzo email a.digiammarco@upinet.it, l’elenco degli interventi da finanziare trasmesso al Ministero dell’Istruzione, al fine di monitorare la corretta predisposizione del successivo decreto di autorizzazione degli stessi.

Vi ricordiamo infine che con l’art. 48 del DL 104/2020, attualmente in fase di conversione parlamentare, le risorse di cui all’art.1, c. 63, della legge 160/2020 relativamente alle annualità 2021/2024 sono state implementate di ulteriori 1.125.000.000 euro. Pertanto nei prossimi mesi il Ministero dell’Istruzione adotterà un nuovo decreto per il riparto anche di queste ulteriori risorse in favore di Province e Città Metropolitane.



Redattore: Redazione Ministero Istruzione
Torna all'inizio dei contenuti