Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

In Brianza nasce la prima Isola Formativa per tirocinanti con disabilità

Provincia MB e STMicroelectronics Italia promuovono progetto innovativo per creare occupabilità di lavoratori con disabilità

News, Scuola Formazione Lavoro    28/10/2019

Provincia MB e STMicroelectronics Italia promuovono un progetto innovativo di accompagnamento al lavoro dedicato a lavoratori con disabilità con maggiori difficoltà di integrazione al lavoro.

E’ stata inaugurata questa mattina, presso la sede di STMicroelectronics ad Agrate Brianza, la prima isola formativa della Brianza, realizzata in collaborazione con la Cooperativa Sociale Lo Sciame onlus. Lo scorso settembre, infatti, Provincia e ST hanno siglato una convenzione per sviluppare il progetto che prevede l’inserimento, in qualità di tirocinanti, di almeno 5 persone con disabilità all’anno per cinque anni, che saranno impiegati, grazie al supporto di tutor, nella custodia e manutenzione delle biciclette dei dipendenti ST e dei loro familiari. Allo scopo è stata realizzata una ciclofficina nell’area dedicata alle biciclette all’interno dell’azienda.

L’isola formativa sviluppata all’interno di ST unisce, pertanto, un progetto di sostenibilità ad un percorso di avvicinamento al lavoro per permettere ai tirocinanti di fare una esperienza di lavoro in un contesto reale dove potere mettere a valore le proprie competenze.

Per la Provincia MB questa sperimentazione rientra tra le azioni promosse nel territorio attraverso il proprio Servizio di Collocamento Mirato e il Piano LIFT per accrescere le opportunità di occupazione delle persone con disabilità.

“Il lavoro svolto dalla Provincia MB sui temi delle politiche attive ha portato a risultati importanti con la crescita costante del numero delle assunzioni dei lavoratori inscritti nelle liste del collocamento mirato  – ha spiegato Luca Santambrogio Presidente della Provincia di Monza e Brianza. A fronte dei risultati positivi, sappiamo che le difficoltà di inserimento dei lavoratori con disabilità sono ancora tante: per questo abbiamo scelto di promuovere progetti sperimentali come le isole formative, per creare nuovi percorsi di avvicinamento al lavoro. Oggi, insieme ad una azienda leader come ST lanciamo un messaggio: pubblico e privato possono fare rete per promuovere una nuova cultura del lavoro inclusivo”.

“ST è un’azienda ad alto contenuto tecnologico ed innovativo. Al fine di valorizzare il contributo professionale da parte di persone con disabilità in un contesto complesso come il nostro, abbiamo scelto il progetto dell’Isola Formativa: i tirocinanti, opportunamente seguiti da tutor specializzati, saranno in grado di creare valore supportandoci nel nostro costante impegno verso la sostenibilità”, commenta Giuseppe Notarnicola, Presidente di STMicroelectronics Italia.

Per ST si tratta anche di un’iniziativa di sviluppo delle proprie politiche a favore della mobilità sostenibile, che promuovono l’impiego di mezzi alternativi all’autovettura privata negli spostamenti casa–lavoro.

“Il ruolo di Assolombarda è stato quello di supportare costantemente STMicroelectronics – sottolinea Alessandro Scarabelli, Direttore generale di Assolombarda – nell’affrontare l’inserimento di persone con disabilità, scegliendo insieme alla Provincia e all’impresa stessa gli strumenti più idonei. Assolombarda considera questo progetto replicabile in altre imprese, perché permette alle persone con disabilità di acquisire un profilo formativo che contribuirà ad accrescere professionalità e occupabilità e, alle imprese, di creare valore per l’intero territorio”.

Scheda tecnica: Isola Formativa

L’Isola Formativa è un dispositivo previsto nell’Avviso Dote Impresa Collocamento Mirato 2017-2018 di Regione Lombardia inteso “come ambito idoneo a realizzare una condizione di Formazione in situazione, particolarmente adatta al recupero professionale di persone con disabilità che presentino bassi livelli di competenze comportamentali e professionali trasversali. La sua creazione da parte delle aziende, realizzata nell’ambito di una convenzione con il collocamento mirato, ai sensi della disciplina prevista dalla L.68/99, concorre ad ottemperare agli obblighi della stessa, sia attraverso l’attivazione di tirocini formativi, che attraverso assunzioni dirette dei tirocinanti dopo il periodo di formazione, ovvero attraverso l’esternalizzazione di processi produttivi nelle modalità di cui all’art.14, D. Lgs. n.276/2003”.

Le Isole Formative, pertanto, sono laboratori di lavoro creati all’interno di una realtà aziendale, dove tirocinanti con disabilità, sotto la supervisione di un tutor, ricevono formazione per acquisire competenze e fanno esperienze sul campo: l’inserimento in un contesto produttivo reale favorisce l’apprendimento concreto di mansioni da svolgere e offre opportunità di  socializzazione alle regole e ai rapporti, consentendo un passaggio guidato e graduale da attività svolte in luogo protetto ad attività del normale ciclo di lavoro.

L’obiettivo è la creazione di un percorso formativo mirato orientato al potenziamento dell’identità personale e professionale dei tirocinanti con scopo di avvicinamento e poi inserimento lavorativo delle persone con disabilità ai sensi dell’ Art. 1, L. 68/1999.

 

Provincia MB – STMicroelectronics Italia: il Progetto di ciclofficina

Provincia e STMicroelectronics Italia hanno siglato lo scorso settembre una convenzione per sviluppare il progetto di un’Isola Formativa nella sede di Agrate Brianza che prevede l’inserimento, in qualità di tirocinanti di almeno 5 persone con disabilità (con le caratteristiche di cui all’art. 1, Legge 68/99).

Il Progetto Operativo di Isola Formativa è stato steso dall’Azienda in collaborazione con la Cooperativa Sociale LO SCIAME ONLUS, coinvolta nello sviluppo e conduzione dell’Isola Formativa stessa, che avrà una durata di 5 anni.

L’Isola Formativa in oggetto permette di mettere a disposizione un servizio di gestione e manutenzione delle biciclette dei propri dipendenti e di quelle dei loro familiari, incentivando così un sempre maggior utilizzo ed impiego della bici negli spostamenti casa-lavoro. Le attività da svolgere  includono:

  • Creazione di una ciclofficina aziendale;
  • accoglienza e disposizione organizzata del mezzo;
  • manutenzione e pulizia del mezzo;
  • profilazione e “tagliando” del mezzo (anche con utilizzo di software);
  • gestione del magazzino ricambi;
  • partecipazione a corsi in collaborazione con aziende produttrici;
  • creazione e amministrazione di gruppi per raccogliere e gestire le esigenze dei dipendenti ciclo-muniti;
  • gestione e pulizia dell’area destinata al ricovero delle biciclette;
  • creazione di eventi in collaborazione con l’Azienda e, in particolare, con il Mobility point per la sensibilizzazione dell’uso della bicicletta e la valorizzazione della mobilità sostenibile.


Redattore: Ufficio stampa Provincia Monza-Brianza
Torna all'inizio dei contenuti