Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Legge di bilancio 2019: le proposte di emendamenti UPI

Finanza e Fiscalità Locale    13/11/2018

Pubblichiamo il proposte emendative UPI alla Legge dl bilancio 2019  che UPI ha depositato nel corso dell’Audizione presso le  Commissioni Bilancio Congiunte  di Camera e Senato.

Iniseme agli emendamenti, pubblichiamo il Documento UPI con le osservazioni, le proposte e le richieste Upi sulla manovra. Un documento che rappresenta il chiaro quadro di criticità delle Province, sia dal punto di vista istituzionale sia finanziario, ormai di lunga durata, rispetto al quale è necessario che il Governo e il Parlamento pongano rimedio con interventi urgenti e strutturali.

Le Province sono enti costitutivi della Repubblica e deve essere loro riconosciuta l’autonomia ordinamentale, finanziaria e organizzativa stabilita dagli articoli 114, 118 e 119 della Costituzione.

E’ ormai urgente la necessità di intervenire ad una profonda rivisitazione della Legge 56/14, sulla quale a quattro anni dall’entrata in vigore sono evidente le diverse criticità, come attestato anche nella nota di aggiornamento al DEF adottata dal Governo.

Proprio a partire da queste considerazioni il Governo e il Parlamento, nella conversione del decreto-legge n.91/2018 di proroga di termini previsti da disposizioni legislative, hanno riconosciuto la necessità di istituire un tavolo tecnico-politico finalizzato alla redazione di linee guida per l’avvio di un percorso di revisione organica della disciplina in materia di ordinamento delle Province e Città metropolitane. Tavolo che nei giorni scorsi si è ufficialmente insediato ed ha iniziato i suoi lavori, con l’obiettivo di produrre, entro un tempo massimo di sei mesi, proposte normative da sottoporre all’attenzione di Governo e Parlamento.

Allo stesso tempo, per ripristinare la piena autonomia finanziaria degli Enti,  occorre riprendere coerentemente il percorso avviato con la legge 42/09 sul federalismo fiscale, e attuare finalmente il principio dell’autonomia di entrata e di spesa di cui all’art. 119 Cost., attraverso un sistema certo di tributi propri, compartecipazioni e fondo perequativo, che, avendo individuato i LEP, possa garantire a “fabbisogni standard” l’integrale copertura finanziaria in ordine alle funzioni esercitate dalle Province e agli investimenti necessari per i territori.

Dal punto di vista finanziario, in particolare, occorre riconoscere come una parziale inversione di tendenza si sia registrata con la legge 205/2017, attraverso l’assegnazione di specifici fondi alle Province con la finalità di favorire la ripresa di una normale e corretta programmazione pluriennale, propedeutica e necessaria per l’esercizio ordinato delle funzioni fondamentali.

Allo stato dei fatti occorre prendere atto che l’obiettivo del ripristino di una ordinaria capacità di programmazione annuale e pluriennale nel comparto non è stato ancora pienamente raggiunto.



Redattore: Redazione Upi
Torna all'inizio dei contenuti