Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Lotta ai crimini ambientali: accordo tra le Province della Campania e le procure

Ambiente e Territorio, News    12/06/2019

È stato sottoscritto a Napoli, presso la procura generale della Corte di Appello, un protocollo tra il procuratore generale Luigi Riello, i procuratori capo delle procure presso i tribunali operanti sui territori delle province campane, i presidenti delle Province di Benevento,  Avellino e Caserta. e il sindaco della Città metropolitana di Napoli, Luigi De Magistris, per l’esercizio congiunto di polizia giudiziaria ambientale.

L’accordo vuole promuovere il coordinamento dei corpi di polizia provinciale nelle indagini promosse e coordinate dalla magistratura e costituire una «task force» che combatta l’abbandono e l’incendio dei rifiuti.

L’intesa istituzionale tra gli Enti locali territoriali e le Procure della Campania, che trae fondamento da una sentenza della Corte Costituzionale del 1987 e dalla nozione di ambiente di cui alla Direttiva dell’Unione Europea n. 85/337, è parte importante delle fondamenta istituzionali degli Enti territoriali.
Il protocollo d’intesa è finalizzato ad armonizzare e condividere le risorse e lo “know how” disponibile presso le strutture di Polizia provinciale della Campania. Inoltre l’intesa vuole promuovere il coordinamento dei Corpi di polizia provinciale nelle indagini promosse e coordinate dalla competente Autorità giudiziaria fino a giungere alla costituzione di una “task force” che combatta l’abbandono e l’incendio dei rifiuti, uno dei crimini ambientali, purtroppo, più frequenti.
“È di assoluto rilievo – ha dichiarato Antonio Di Maria, presidente della Provincia di Benevento – questa intesa interistituzionale che promuove sinergie, scambi di risorse umane e professionali, di informazioni, di esperienze e di competenze in materia di lotta al crimine ambientale che in Campania trova il suo acme nel cosiddetto fenomeno della ‘Terra dei fuochì. La tutela del nostro territorio è una priorità assoluta. Lo Stato, in tutte le sue articolazioni, e gli Enti locali territoriali sono impegnati oggi più che mai in questa battaglia per la sicurezza dei cittadini”.

“Oggi – sottolinea il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca – è stato fatto un ulteriore e necessario passo in avanti nel contrasto alle conseguenze nefaste che il fenomeno della “terra dei fuochi ” ha generato sui nostri territori. Solo dall’unione delle forze è possibile finalmente combattere i crimini ambientali, a partire dall’abbandono e incendio dei rifiuti”.

Questo patto – aggiunge il President della Provincia di Avellino, Domenico Biancardi – ci consente di mettere in campo un’azione finalizzata a massimizzare le misure di contrasto e di prevenzione per evitare che l’ambiente possa essere ancora ingiuriato. La condivisione degli obiettivi e dell’attività da promuovere rappresenta un’opportunità per arginare il fenomeno soprattutto dell’abbandono e della gestione illecita dei rifiuti”.



Redattore: Redazione Upi
Torna all'inizio dei contenuti