Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

L’Upi al Governo “Concertare nella Conferenza Permanente per il coordinamento della finanza pubblica le linee di principio della prossima legge di bilancio”

Variati e Vercellotti alla prima seduta con il nuovo Governo

Finanza e Fiscalità Locale    21/06/2018

“Fissiamo insieme entro luglio l’agenda delle convocazioni della Conferenza in modo che sia la sede della concertazione tra Governo, Regioni, Province e Comuni della definizione delle linee di principio della legge di Bilancio 2019”. Questa la richiesta presentata dal Presidente dell’Upi Achille Variati e dal Vice Presidente Carlo Riva Vercellotti al Ministro degli Affari Regionali, Erika Stefani, e al Vice Ministro all’Economia, Massimo Garavaglia, nel suo intervento alla riunione di oggi della Conferenza Permanente per il coordinamento della finanza pubblica.  “La legge sul federalismo fiscale – hanno ricordato Variati e Vercellotti – stabilisce, tra l’altro, che questo organismo, in cui siedono rappresentati di Governo, Regioni ed Enti locali, concorre alla definizione degli obiettivi di finanza pubblica per comparto. Questa previsione non è mai stata rispettata e dal suo insediamento nell’ottobre 2013, ad oggi la Conferenza è sempre stata chiamata ad esprimere parere su DEF e Manovre economiche già approvati dal Consiglio dei Ministri e dal Parlamento. E’ del tutto evidente che, se permangono queste modalità, la Conferenza ha un significato meramente rituale. Per questo chiediamo al nuovo Governo di dare un segnale significativo e di convocare per il mese di luglio la prossima riunione della Conferenza, nella quale presentare l’agenda degli incontri che, dalla prima metà di settembre in poi, dovranno vedere impegnata la Conferenza nella concertazione sulla definizione delle linee di principio della legge di Bilancio 2019. In questo modo – hanno concluso i rappresentanti Upi – permetteremo a tutte le istituzioni costitutive della Repubblica di concorrere agli obiettivi di finanza pubblica, verificarne l’attuazione e l’adeguatezza delle risorse finanziarie di ciascun livello di governo rispetto alle funzioni svolte, come previsto dalla legge”.  

 
 



Redattore: Barbara Perluigi
Torna all'inizio dei contenuti