Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Ponti Versilia: Ok dal MIMS alla Provincia di Lucca 5,2 milioni per nuovo cavalcavia di Querceta (Seravezza)

News, Strade e Viabilità    20/09/2021

Il finanziamento ministeriale di oltre 5 milioni di euro per la realizzazione del nuovo cavalcavia di Querceta (Seravezza) è ufficialmente disponibile.

In questi giorni, infatti il presidente della Provincia Luca Menesini ha firmato il decreto deliberativo in cui si approva il corposo stanziamento del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili (MIMS) che assegna all’Amministrazione provinciale di Lucca quasi 14 milioni di euro per mettere in sicurezza una serie di ponti e viadotti di competenza classificati “rilevanti”. Il finanziamento statale era previsto da un decreto dello scorso maggio poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 luglio che, più in generale, rende disponibili ben 1 miliardo e 150 milioni di euro per il prossimo triennio per la messa in sicurezza di ponti e viadotti di competenza delle Province e delle Città Metropolitane italiane.

Il presidente Menesini sottolinea che siamo in dirittura di arrivo con la progettazione e l’iter tecnico-amministrativo: “L’Ufficio tecnico della Provincia sta ultimando la progettazione definitiva che è in fase di approvazione – commenta -. Grazie alle nuove risorse provenienti dal Ministero delle infrastrutture è previsto l’affidamento della progettazione esecutiva delle opere e, una volta ottenuta la conformità urbanistica da parte del Comune di Seravezza, siamo in grado di bandire la gara di appalto e di avviare i lavori nei primi mesi del 2022.

L’anno in corso e soprattutto i prossimi – aggiunge Menesini – come Provincia ci vedranno particolarmente impegnati sul fronte della manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade di competenza, compresi ponti e viadotti. Questo grazie ai finanziamenti ministeriali di quasi 14 milioni per i ponti nel triennio 2021-2023 e agli ulteriori 10,7 milioni stanziati a favore dell’ente di Palazzo Ducale per interventi di manutenzione straordinaria nel quadriennio 2021-2024 per una lunga serie di lavori previsti sulle strade provinciali della Versilia, della Piana di Lucca e della Mediavalle-Garfagnana. Tutti interventi, più o meno consistenti, che aumenteranno il livello di sicurezza della viabilità e delle infrastrutture viarie provinciali”.

Il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella esprime la sua soddisfazione. «Con l’atto firmato dal presidente Menesini – dichiara –  abbiamo la certificazione di quanto annunciato nei mesi scorsi, cioè la disponibilità dei fondi necessari per la ricostruzione del cavalcaferrovia di Querceta. Chi aveva dubitato, oggi viene smentito: le risorse ci sono e la progettazione è a buon punto. Obiettivi e tempi rispettati, dunque. L’avvio del cantiere si avvicina e con esso si avvicina anche la soluzione di un problema di valenza comprensoriale al quale l’Amministrazione comunale di Seravezza ha saputo dedicare attenzione, tempo ed energie».

Il programma di interventi messo a punto dalla Provincia di Lucca prevede la ripartizione del finanziamento di 13.987.272,74 euro scaglionati tra il 2021 e il 2023. Sono previsti interventi per 4,2 milioni quest’anno; per 5,4 milioni di euro nel 2022 ed ulteriori 4,2 milioni nel 2023; in gran parte su infrastrutture situate in Mediavalle e in Garfagnana.

L’intervento economicamente più oneroso è proprio quello che riguarda il nuovo cavalcavia di Querceta sulla sp n. 9 di Marina, nel comune di Seravezza, che prevede lavori per 5,2 milioni di euro complessivi, 5 milioni dei quali previsti tra il 2022 e il 2023.

In questo caso la scelta progettuale si è concretizzata nella realizzazione di un nuovo impalcato in acciaio che prevede la riduzione delle 12 campate esistenti (sviluppo totale di circa 200 m), alle sole 5 campate nuove della lunghezza totale di circa 95 m.

Verranno mantenuti quattro dei sostegni esistenti, comprese le loro fondazioni, che richiedono soltanto modesti interventi di adeguamento grazie al notevole minor peso della nuova struttura e alla ottima qualità dei materiali impiegati all’epoca per le sottostrutture di appoggio.

Ricordiamo, infine, che una serie di verifiche strutturali e ulteriori indagini tecniche compiute dal prof. Raffaello Bartelletti e anche la seguito delle nuove normative sulla sicurezza dei ponti, hanno indotto gli enti competenti a procedere verso la soluzione più radicale della ricostruzione ex novo del ponte (portandolo ad opera di categoria superiore rispetto all’attuale e con una portata senza limiti) rispetto all’ipotesi iniziale che prevedeva soltanto interventi di consolidamento del cavalcavia esistente.



Redattore: Ufficio stampa Provincia Lucca
Torna all'inizio dei contenuti