Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Presentati gli investimenti della Provincia di Prato per il 2021

Bilanci e Finanza, News    9/02/2021

La Provincia di Prato guarda al futuro e punta a un territorio più moderno, funzionale e soprattutto sicuro. Sono questi gli obiettivi che l’amministrazione guidata dal presidente Francesco Puggelli intende perseguire con un pacchetto di nuovi finanziamenti che, nel solo 2021, sfiora i sette milioni di euro, inseriti in un piano triennale di opere pubbliche da oltre 11 milioni.

Il piano delle opere è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Banci Buonamici (lunedi 8) a cui hanno preso parte il presidente della Provincia Francesco Puggelli, la dirigente Rossella Bonciolini e il segretario generale dell’Ente Simonetta Fedeli.

Si tratta di investimenti ingenti che serviranno a realizzare opere di vario genere, di cui per la maggior parte è già in corso la progettazione, su tutto il territorio pratese: Strade, ponti e scuola tra i punti principali.

“Si tratta di opere – spiega il presidente Francesco Puggelli – che danno una risposta concreta  alle esigenze di manutenzione e gestione di infrastrutture importanti sul territorio, come strade e ponti, sui quali da tempo è in corso un puntuale lavoro di monitoraggio e mappatura,  ma anche di progetti strategici come la Curva di Usella e il grosso intervento all’istituto Dagomari che, insieme alle altre opere, solo nel 2021 attireranno ben sette milioni di euro sul nostro territorio. Adesso, di fronte al Recovery Plan, gli enti locali devono essere chiamati a giocare un ruolo di primo piano, perché quando alle amministrazioni sul territorio si fanno arrivare le risorse – e il piano della Provincia di Prato per il 2021 lo dimostra – queste diventano opere concrete e, aspetto di non poco conto, danno un grosso impulso anche all’economia locale.”

Strade

Tra le opere stradali rientrano i consolidamenti strutturali dei ponti lungo la sp3 dell’acquerino nel comune di Cantagallo e lungo la sp9 di Comeana, nel comune di Carmignano per oltre 400 mila euro totali. Interventi analoghi saranno effettuati nel comune di Vaiano, per il consolidamento di altri tre ponti sulla sr 325 per oltre mezzo milioni di euro di fondi regionali. Le sp3 e sp7 saranno invece oggetto di un intervento che riguarda l’implementazione e la sostituzione delle barriere di sicurezza per quasi 250mila euro (fondi ministeriali). Ancora la sp9 vedrà un’opera da 427mila euro di rifacimento completo di tutto il manto stradale. Accanto a questo, l’intervento di rettifica del tracciato stradale (Curva di Usella) della sr325, nel Comune di Cantagallo, per circa un milione di euro di risorse provenienti dalla Regione. Per quanto riguarda, sulla sp3 dell’Acquerino saranno installate delle reti di protezione sul versante a monte grazie a circa mezzo milione di provenienza del Ministero delle Infrastrutture.

Scuole

A fianco di quelli sulle strade, saranno avviati anche gli interventi sulle scuole. Un totale di 3 milioni e 600mila euro interamente dedicati a opere per la sicurezza, dall’antincendio all’antisismica. In questa tranche rientrano i lavori di adeguamento sismico all’Istituto  Dagomari per 3 milioni e 340mila euro di finanziamento Miur, gli interventi per l’antincendio al  Datini di Prato per 103mila euro e al Rodari per altri 250mila euro (anche questi fondi Miur).

Inoltre, sempre nel 2021, la Provincia stanzierà circa 80mila euro per interventi all’impianto elettrico e idraulico al Rodari e alla palestra del Dagomari.

A fianco di questi, continuano gli altri grandi progetti: proseguono infatti i lavori per la realizzazione del polo sportivo di San Paolo, in collaborazione con il Comune, per un totale di cinque milioni di euro. Prosegue il percorso per la nuova scuola a San Giusto, le cui procedure di gara sono arrivate alla fase dell’apertura delle buste. Vanno avanti anche le progettazioni del nuovo edificio nel polo scolastico di via Galcianese e del Copernico per un importo complessivo di oltre 10 milioni di euro. Edifici che si inseriscono all’interno di una logica di “poli scolastici”, aree dunque completamente riservate e dedicate alla didattica, dove sono previste anche migliorie sul lato della viabilità, delle connessioni con la città e della pedonalizzazione.



Redattore: Ufficio stampa Provincia Prato
Torna all'inizio dei contenuti