Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Provincia di Prato: Edilizia scolastica, prosegue la progettazione di due nuovi edifici per altri sei milioni e mezzo di euro

News, News Scuola Formazione Lavoro    8/07/2020

Dopo la presentazione del progetto per il nuovo Copernico, a breve sarà illustrato quello per la nuova sede scolastica al Polo di San Giusto

Scuole nuove, belle e sicure per il futuro degli istituti superiori pratesi. Oltre al lavoro in vista del prossimo settembre, quando saranno ben quaranta le aule in più rispetto allo scorso anno a disposizione per la didattica, prosegue senza sosta l’altro fronte, quello che vede la Provincia impegnata sulla progettazione di nuovi edifici pronti nel medio-lungo termine e che conferiranno totalmente un nuovo assetto a tutta l’edilizia scolastica pratese. Dopo la progettazione del nuovo Copernico, il bilancio della Provincia prevede lo stanziamento di altri sei milioni e mezzo circa per la realizzazione di altri due edifici, che contribuiranno a risolvere in via definitiva la questione della cronica carenza di spazi scolastici delle scuole superiori pratesi.

Si tratta di due corposi interventi: uno in via Galcianese nel polo scolastico di san Paolo, per una spesa prevista di oltre quattro milioni di euro, che prevede tra l’altro anche un investimento sull’efficientamento energetico dell’istituto esistente, mentre l’altro riguarda la realizzazione di una nuova sede scolastica a San Giusto, per un importo di due milioni e trecentomila euro, il cui progetto definitivo sarà presentato a breve e per il quale si prevede l’avvio dei lavori nei prossimi mesi.

“Fin dall’inizio del mio mandato – precisa il presidente della Provincia Francesco Puggelli – l’ente ha immediatamente lavorato per dare soluzioni all’emergenza aule, lavorando contemporaneamente su due livelli: il primo, più immediato e che esigeva risposte a breve termine per settembre e uno di più ampie vedute, che mirava a cambiare l’attuale impostazione dell’edilizia scolastica pratese, ormai obsoleta, con edifici nuovi e all’avanguardia sotto ogni punto di vista. Oggi posso dire con soddisfazione che questo enorme lavoro sta iniziando a dare i suoi frutti e tutto ciò nonostante l’emergenza Coronavirus: saranno infatti 40 le nuove aule per settembre (di metrature variabili, dai 35 ai 100 mq) sul fronte delle risposte immediate e poi, quella che sarà davvero una svolta per Prato, perché saranno ben tre i nuovi edifici che gli studenti avranno a disposizione. Si tratta di edifici progettati e realizzati ex novo secondo i più alti standard in circolazione in merito non solo al risparmio energetico, ma anche alle funzioni a cui la scuola del futuro dovrà assolvere: la modularità, la capacità di adeguarsi alle nuove esigenze didattiche, la possibilità di adattarsi al numero variabile degli studenti. Spazi nei quali i professori non avranno certo alcuna difficoltà a impiantare l’attività a seconda delle esigenze. Insomma, Prato avrà finalmente scuole all’altezza della didattica che la rende una delle più attrattive ben oltre i confini provinciali.”

Nei prossimi giorni sarà presentato nel dettaglio il progetto per la nuova sede scolastica a San Giusto.



Redattore: Ufficio stampa Provincia Prato
Torna all'inizio dei contenuti