Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Provincia di Prato: Errata corrige nuovo intervento contro la gestione abusiva di rifiuti, sequestrati due furgoni pieni di scarti vari

Ambiente e Territorio, News    3/11/2020

Nuova operazione della Polizia provinciale contro lo smaltimento illecito e la gestione abusiva di rifiuti a tutela dell’ambiente del  nostro territorio.

Nei giorni scorsi, durante una serie di accertamenti amministrativi per la verifica di autoveicoli in stato di abbandono su un’area privata all’interno di un parcheggio condominiale in località Casale, nel comune di Prato, sono stati rinvenuti dagli agenti due autocarri fuori uso.

Uno di essi, provvisto di targa, risultava aperto ed era completamente stipato di rifiuti, costituiti prevalentemente da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), nonché rifiuti pericolosi quali un frigorifero, cosa che va a costituire, di fatto, uno stoccaggio abusivo.

L’altro furgone, parcheggiato accanto al precedente, sprovvisto di targa, risultava ugualmente aperto e conteneva, al suo interno, rifiuti vari quali pneumatici, sedute di autoveicoli, parti di lavandini, delle cisterne, ed altri rifiuti vari, integrando, anche in questo caso la violazione penale di stoccaggio abusivo di rifiuti.

I furgoni sono stati posti sotto sequestro penale ed il gestore dei rifiuti è stato identificato e denunciato alla Procura della Repubblica di Prato per la violazione dell’art. 208 e seguenti del D.Lgs. 152/06, per aver effettuato una gestione non autorizzata di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

“Questi interventi  – commenta il presidente della Provincia di Prato Francesco Puggelli – testimoniano l’impegno e l’importanza di polizie specifiche, appositamente preparate per prevenire e reprimere illeciti ambientali a tutela del nostro territorio e della salute pubblica, come appunto la nostra provinciale.”

“Un veicolo abbandonato – spiega il comandante della Polizia provinciale Michele Pellegrini – tende a deteriorarsi progressivamente a causa di vari fattori. Tutto ciò comporta, oltre ad un problema di decoro urbano, un potenziale pericolo per l’ambiente e la salute pubblica per il rilascio nel terreno circostante degli elementi del veicolo, comprese le sostanze pericolose come gli oli ed i liquidi delle batterie”.

L’attività di gestione abusiva di veicoli (smontaggio, stoccaggio, smaltimento), nonché l’abbandono degli stessi su un’area privata, rientra tra i principali campi d’intervento della Polizia provinciale: a tale riguardo nel 2020, fino ad oggi, sono già 83 i veicoli abbandonati trattati, 43 dei quali avviati allo smaltimento o, se possibile, al ripristino alla circolazione.



Redattore: Ufficio stampa Provincia Prato
Torna all'inizio dei contenuti