Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Provincia di Prato: no alle classi pollaio, vola la raccolta firme per chiedere alla Azzolina un rafforzamento dell’organico per settembre

News, News Scuola Formazione Lavoro    21/07/2020

Ha già raccolto centinaia di sottoscrizioni in poche ore la petizione lanciata sulla piattaforma Change.org, con la quale il presidente della Provincia Francesco Puggelli chiede, con una lettera alla ministra Azzolina inviata a nome di tutto il mondo scolastico pratese, un rafforzamento dell’organico in vista di settembre. L’obiettivo è raccogliere il maggior numero di firme possibile per sostenere la petizione, dopo che a firmare sono già stati tantissimi tra studenti, professori, genitori e soggetti a vario titolo inseriti nel mondo scolastico pratese.

Abbiamo avuto mesi difficilissimi – spiega il presidente della Provincia Francesco Puggelli – durante i quali non solo non ci siamo mai fermati, ma abbiamo sempre guardato avanti in vista della ripresa dell’anno scolastico. Questa petizione nasce dalla base, dopo aver ascoltato le parole di chi vive la scuola tutti i giorni e vive sulla propria pelle le criticità del sistema scolastico. Proprio per questo, oltre a sostenere la scuola pratese con i numerosi interventi di edilizia scolastica che rientrano nelle nostre competenze, ritengo che questa iniziativa sia assolutamente da appoggiare e da diffondere il più possibile. Dobbiamo uscire dall’emergenza insieme e rafforzati. La scuola pratese, l’unica che che registra una continua crescita della popolazione scolastica in Toscana, era già in carenza di organico da molto prima dell’emergenza Covid, ora dobbiamo fare il salto di qualità e assicurare ai nostri studenti, sotto ogni punto di vista, sia strutturale che didattico, un futuro dignitoso. Per questo chiedo a tutti, a chi fa parte del mondo scolastico, ma anche a semplici cittadini di sottoscrivere questa raccolta firme, per sostenere tutti insieme la legittima richiesta che viene da insegnanti, studenti e genitori”.

Questo il link per firmare la petizione: https://bit.ly/32I2vPs



Redattore: Ufficio stampa Provincia Prato
Torna all'inizio dei contenuti