Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Sicurezza stradale: l’UPI in audizione al Senato sul Piano nazionale

“Giudizio positivo: potenziare la polizia provinciale per i controlli sulla rete extraurbana”

In evidenza, Strade e Viabilità    24/11/2021

“Il Piano Nazionale Sicurezza stradale 2030 varato dal Governo può far compiere grandi passi in avanti all’Italia sugli obiettivi di riduzione dell’incidentalità, aumentando la sicurezza sulla rete stradale nazionale e locale, attraverso strategie multi livello. L’obiettivo è di dimezzare il numero delle vittime, che nell’ultimo dato disponibile sono state 3019, entro il 2030: le Province si candidano ad essere attori importanti nello svolgimento delle azioni del Piano Nazionale di Sicurezza Stradale, ma servono risorse sia per gli investimenti che per la qualificazione degli operatori stradali. Per raggiungere l’obiettivo servono infatti strade sicure, un sistema di controllo e di gestione dati idoneo e funzionale e azioni di promozione della cultura della sicurezza a partire dagli studenti delle scuole superiori”. Lo ha detto il Presidente della Provincia di Pavia, Vittorio Poma, intervenendo in rappresentanza di UPI all’Audizione sul Piano Nazionale Sicurezza Stradale alla Commissione Trasporti del Senato.

“Questo Piano – ha detto – ha il pregio di puntare sulla maggiore responsabilizzazione degli enti locali, che gestiscono la maggior parte delle infrastrutture stradali: per quanto riguarda le Province si tratta di Province oltre 100 mila km di strade provinciali, una rete di primaria importanza per la connettività dei territori nell’intera penisola. E’ necessario prevedere risorse sia per gli investimenti infrastrutturali che per il rafforzamento o la ricostruzione della polizia provinciale, con compiti di controllo stradale e regolazione del traffico nelle strade extraurbane, che sono quelle che fanno registrare un sempre elevato numero di incidenti. Serve poi – ha concluso il rappresentante UPI – un adeguato sistema informativo per assicurare dati qualificati e omogenei e  un nuovo impulso alla educazione stradale nelle scuole, in particolare le scuole superiori, che sono gestite dalle Province e sulle quali quindi queste istituzioni possono avviare azioni mirate”.

Nel link, il documento consegnato in audizione Piano nazionale sicurezza stradale 2030



Redattore: Barbara Perluigi- Luisa Gottardi
Torna all'inizio dei contenuti