Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Spending review, tagli ai bilanci: le richieste delle Province

Castiglione “Alleggerire il taglio o sarà il default degli enti”

Finanza e Fiscalità Locale    18/09/2012

“I tagli ai bilanci delle Province devono essere ridefiniti e resi sostenibili, altrimenti sarà inevitabile il dissesto degli enti già nel 2012”.

Questa la richiesta che il Presidente dell’Upi, Giuseppe Castiglione, porterà domani nella riunione della Conferenza Stato Città, convocata al Ministero dell’Interno per discutere dei tagli imposti agli Enti locali con la spending review.

Castiglione ricorda che “anche la Corte dei Conti, intervenendo in audizione in Parlamento, ha sottolineato che la preoccupazione maggiore per la finanza dello Stato è il rischio di default degli Enti locali.

Per questo chiederemo al Governo di ascoltare le nostre controproposte, che vanno nella direzione di rendere più omogeno il quadro finanziario di riferimento e  coerente e proporzionale il taglio tra tutti i comparti della PA.

Non è pensabile – chiarisce Castiglione – che alle Province sia imposto per gli ultimi 4 mesi del 2012  un taglio di 500 milioni, pari a quello dei Comuni che hanno spese per consumi intermedi nel 2011 otto volte superiori. Anche perché, a differenza che per i Comuni, alle Province non sarà possibile accedere al patto verticale regionale, perché le Regioni sostanzialmente non hanno spazi finanziari sufficienti”.

“Mi auguro –  aggiunge il Presidente dell’Upi – che alla riunione di domani, oltra al Ministero dell’Economia,  sia presente anche il Commissario Bondi a cui ribadiremo che il problema di fondo sta nell’avere considerato “spesa comprimibile” voci di bilancio che in realtà sono servizi ai cittadini, dai contratti di servizio del trasporto pubblico locale alla gestione ordinaria delle scuole, dalla formazione professionale alla difesa dell’ambiente, compresa la gestione dei rifiuti”.



Redattore: Barbara Perluigi
Torna all'inizio dei contenuti