Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

Via libera dalla Conferenza unificata a decreto per la messa in sicurezza dei Ponti del bacino del PO

Più di 100 milioni per 49 ponti delle Province ma ne restano da finanziare altri 126

In evidenza, Strade e Viabilità    18/12/2019

“Con il via libera di oggi al decreto di riparto dei 250 milioni di fondi stanziati nella manovra 2019 per la messa in sicurezza dei ponti del bacino del Po finalmente si potrà dare avvio ad opere strategiche. Non possiamo però non sottolineare che con questi fondi sarà possibile finanziare solo 76 dei 255 progetti totali presentanti da Province, Città metropolitane e Anas, che si riferiscono a strutture su cui la necessità di intervento è valutata prioritaria e per la cui realizzazione occorre trovare risorse aggiuntive”.

E’ il commento del Presidente dell’UPI, Michele de Pascale, al via libera all’intesa tra Stato, Regioni ed Enti locali attestato oggi dalla Conferenza Unificata al decreto del Ministero dei Trasporti che ripartisce le risorse assegnate con la legge di bilancio 2019 per la messa in sicurezza o ricostruzione dei ponti del solo bacino del Po.

“In via prioritaria – aggiunge de Pascale – chiediamo al Governo il finanziamento dei 161 progetti rimanenti di Province e Città metropolitane per un fabbisogno totale di oltre 180 milioni 771 per il quadriennio 2020-2023, escludendo l’ANAS dalla partecipazione alla ripartizione dei fondi, considerate le cifre cospicue di cui dispone grazie al contratto di programma. Ma soprattutto ribadiamo che è urgente strutturare un programma di finanziamento su bacini diversi da quelli del Po. Secondo le nostre stime, verificate grazie al monitoraggio delle opere, il fabbisogno per il quadriennio 2020/2023 ammonta a circa 800 milioni di euro”.

Nel dettaglio, dei 255 progetti totali ritenuti ammissibili, il decreto finanzia 76 Progetti, per un fabbisogno totale di 250 milioni. Di questi, 106 milioni 558 mila sono assegnati alle Province per 49 Progetti 54 milioni 619 mila sono assegnati a 2 città metropolitane per 11 progetti, 26 milioni all’ANAS per 16 progetti.

Restano da finanziare 179 progetti per un fabbisogno totale di 216 milioni. Di questi: 126 sono progetti di Province per un fabbisogno di 129 milioni 985. 117 di questi interventi sono riferiti a PONTI indicati con livello di degrado strutturale ALTO 35 sono progetti di Città metropolitane per un fabbisogno di 50 milioni 786, 18 sono progetti ANAS per un fabbisogno 36 milioni 870.

 



Redattore: Barbara Perluigi- Luisa Gottardi
Torna all'inizio dei contenuti