Indirizzo: Piazza Cardelli, 4 00186 - Roma     Telefono: 066840341     Fax: 066873720     Email: upi@messaggipec.it    

“Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione” – le slides presentate da Agenzia per la Coesione Territoriale durante il webinar UPI

Strade e Viabilità, Sviluppo Economico    28/06/2022

Pubblichiamo le slides Evento Province – 5 luglio presentate dai rappresentanti dell’Agenzia per la coesione territoriale durante il Webinar UPI del 5 luglio con tutte le indicazioni operative da seguire per accedere al “Fondo concorsi progettazione e idee per la coesione”.

Vi ricordiamo che la scadenza fissata per l’avvio delle procedure è il 18 agosto 2022.

Per ulteriori quesiti o richieste di chiarimento è possibile scrivere alla seguente casella di posta elettronica fondoprogettazione@agenziacoesione.gov.it.

Allo stesso tempo vi forniamo i riferimenti utili all’interno dell’Agenzia di coesione, responsabile della gestione del Fondo:

– Luigi Guerci (coordinatore NUVEC) luigi.guerci@agenziacoesione.gov.it
– Federica Tarducci (componente NUVEC) federica.tarducci@agenziacoesione.gov.it
– Francesco Iacobucci (componente NUVEC) francesco.iacobucci@agenziacoesione.gov.it

 

Allo stesso tempo vi ricordiamo che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 18 febbraio 2022 il DPCM 17 dicembre 2021 “Ripartizione del Fondo per la progettazione territoriale”, scaricabile tramite il seguente link:

 

👉🏻 https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-02-18&atto.codiceRedazionale=22A00987&elenco30giorni=true

 

Al riguardo segnaliamo quanto segue:

 

  • Le risorse assegnate alle Province per i concorsi di progettazione ammontano in totale a 19 milioni di euro, quindi il DPCM assegna Euro 500.000 a ciascuna Provincia delle Regioni Umbria, Marche, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia;

 

  • Le risorse devono essere impegnate dagli enti beneficiari mediante la messa a bando, entro sei mesi dalla pubblicazione del decreto di riparto delle risorse (quindi entro il 18 agosto 2022), anche per il tramite di società in house, di premi per l’acquisizione di proposte progettuali, secondo le procedure di evidenza pubblica di cui al capo IV del titolo VI della parte II del codice di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. Il trasferimento delle risorse avviene dopo la pubblicazione del bando. Decorso il predetto termine di sei mesi, le risorse non impegnate sono restituite al Fondo e riassegnate agli enti beneficiari, secondo le modalità e le garanzie stabilite nel decreto”;

 

Torna all'inizio dei contenuti